‘Sgt. Pepper Rivoluzione Musicale” Recensione: Beatles Doc Sapientemente Rompe Sette della Band Brillanti Canzoni

I Beatles, all'Interno del Sgt. pepper's Lonely Hearts Club Band LP

Nessuna singola storia, non unico film in grado di catturare il fenomeno Beatles. Ma collettivamente, questi esami offrono una visione dell’impatto della band sulla musica e sulla cultura.

Questa è la sfida quando si tratta dell’album di riferimento dei Beatles “Sgt. Pepper’s Lonely Heart’s Club Band”, che celebra il 50 ° anniversario della sua uscita – e il 50 ° anno in cui ha spazzato via gli appassionati di musica. Thinkpieces e tributi all’album innovativo sono stati nelle notizie ultimamente, cercando di catturare quanto fosse innovativo e importante per la scena musicale. Nominato No. 1 nella lista dei 500 migliori album di tutti i tempi di Rolling Stone, “Sgt. Pepper’s” ha superato le classifiche per 15 settimane negli Stati Uniti e 27 nel Regno Unito In altre parole, è stato ed è ancora un grosso problema.

PER SAPERNE DI PIÙ: 10 Grandi documentari musicali è possibile lo streaming in questo momento

Lo speciale documentario PBS “Sgt. Pepper’s Musical Revolution” offre un pezzo al puzzle del genio dell’album. Il doc presenta il compositore, autore e storico della musica Howard Goodall come guida turistica del mistero musicale attraverso sette delle canzoni relative all’album” Sgt. Pepper’s”. Mentre la serie fornisce un contesto storico e retroscena divertenti su ciò che ha ispirato ogni canzone, è l’analisi di Goodall e pezzi di sessioni di registrazione inedite che distingue veramente questo film e fornisce una finestra sul processo creativo scrupoloso dei Beatles.

I Beatles, Sgt. Pepper's Musical Revolution

I Beatles, ” Sgt. La rivoluzione musicale di Pepper”

PBS

Popolare su IndieWire

Stanco delle esibizioni che hanno sofferto a causa di concerti troppo rumorosi e circensi, la band abbandonò definitivamente il tour nel 1966. Dopo aver impiegato alcuni mesi per decomprimersi e ricaricarsi, sono tornati in studio per creare un album con canzoni così complesse e abilmente prodotte, composte e arrangiate che non ci sarebbe stato modo di eseguirle completamente dal vivo. Questo obiettivo ha dato impulso ad alcune delle tecniche di registrazione più folli, più difficili e di ampio respiro utilizzate per fare un album mai in quel momento.

Come gli irriducibili Beatlemaniacs sanno, né “Strawberry Fields Forever” né “Penny Lane” furono inclusi nella versione originale dell’album, ma furono invece pubblicati come doppio lato A in anticipo rispetto all’LP. Tuttavia, entrambe le canzoni fanno parte del DNA di “Sgt. Pepper’s” e portano molti dei suoi temi — come l’infanzia — e tecniche innovative. Fortunatamente, il documentario pone l’accento su queste due canzoni retroattivamente, proprio come i remix speciali o le edizioni deluxe di “Sgt. Pepper’s” li includeranno come tracce bonus.

Howard Goodall, Sgt. Pepper Rivoluzione Musicale

Howard Goodall, “Sgt. Pepper Rivoluzione Musicale”

Tom Howard/PBS

Per ciascuna delle sette canzoni, il film crea capsula lezioni in cui Goodall traccia le origini della canzone narrativa e qualche altra storia connessi. Ma poi arriva l’affascinante tuffo profondo nel lato tecnico della canzone stessa. Il merito va a Goodall e agli scrittori per la chiarezza con cui è in grado di impartire ogni boccone di informazioni, sia attraverso ausili visivi o dimostrazioni musicali per isolare parti specifiche della composizione.

Il film demistifica alcune tecniche, come il modo in cui Lennon suonava più giovane in “Lucy in the Sky with Diamonds”, l’uso della composizione aleatorica con un’orchestra di 40 pezzi, come Henry the Horse ottenne il suo valzer in “Being for the Benefit of Mr. Kite “e che melodia modale ha portato a” Sta uscendo di casa.”Gettando in giro parole come Mellotron, polifonia, “teen taal” e altro ancora, Goodall dà la più piccola delle definizioni ma non si impantana con una terminologia troppo spiegata, preferendo dimostrare i concetti. Capire che il suo pubblico sofisticato ha una gamma di conoscenze, ma non eccessivamente dumbing idee verso il basso crea una connessione efficace con lo spettatore.

PER SAPERNE DI PIÙ: PBS probabilmente sopravviverà, ma la proposta di Trump colpisce le stazioni che servono i suoi sostenitori rurali il più difficile

Il filmato delle notizie viene usato con parsimonia, e nessuna testa parlante sembra dare la sua opinione sull’album o sull’impatto della canzone. Goodall è l’esperto solitario che pesa, e l’effetto è intimo e cospiratorio. È un tono intrigante da impostare poiché la celebrazione dei Beatles è globale e quindi sembra che dovrebbe essere un’esperienza comune.

Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band cover

“Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band ” cover

PBS

Qui è dove il regista Francis Hanly e i produttori Jonathan Clyde e Martin Smith cadono a corto. E ” comprensibile a causa di vincoli di tempo che il documentario ha dovuto limitarsi alla discussione di solo sette canzoni — anche se i fan sarebbero felicemente sedersi attraverso più — ma il film è selvaggiamente sbilanciato. E “top-pesante con il contesto, all” inizio circa lo stato d “animo dei Beatles per quanto riguarda il tour e come l” album è iniziato. Ma una volta che le sette canzoni sono sezionati, il film si conclude bruscamente con solo poche parole placare da Goodall, cercando di fondere tutte le lezioni in uno.

Fornire un contesto su come tutte queste tecniche innovative e storie fantasiose sono state ricevute dal pubblico o da altri musicisti immediatamente dopo l’uscita dell’album sarebbe stato un finale molto più soddisfacente. Questo è un film che spiega il meticoloso processo di creazione delle canzoni per creare un album auralmente e tematicamente armonioso. È un peccato che i produttori non imitino questa considerazione quando costruiscono questo documentario. Il finale affrettato non lascia lo spettatore che vuole di più, piuttosto lo spettatore si sente truffato.

Grado: B

“Sgt. Pepper’s Musical Revolution” va in onda sabato 3 giugno alle 8 p.m. su PBS. Guarda un trailer per lo speciale qui sotto:

Rimanere in cima alle ultime notizie TV! Iscriviti alla nostra newsletter TV e-mail qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.