Il vecchio al ponte Riassunto di Ernest Hemingway

L’anticipo delle due guerre mondiali creò uno scenario insondabile e inimmaginabile dalla gente comune. Ha fatto emergere le peggiori verità sul genere umano e su ciò che la vita degli altri significava per pochi potenti. Ernest Hemingway è nato nell’anno 1899 in Illinois.Era un veterano di guerra che ha servito al fronte nella prima guerra Mondialee ha anche vissuto per raccontare le sue storie e scrivere delle sue distrauteesperienze attraverso la prosa e la poesia. L’uomo era una volta se stesso agreat sportivo e credeva nell’eroico. Tuttavia, le sue opinioni sul mondo e in particolare il suo concetto di “eroico” cambiarono dopo aver servito nella guerra. Questa disillusione del sé, aiutatalui divenne un grande scrittore in seguito. Le difficoltà affrontate da lui in thewars è stato riflesso nei suoi scritti e idee troppo. Ha scritto hisprose senza alcun uso di parole decorative o dizione fiorita, infatti, i suoi pezzi letterari più acclamati erano spesso semplici, con dialoghi scarsi e un tono smorzato. La sua propensione a scrivere con tale freno è stata ammirata e applaudita da molti importanti critici.

La breve storia, Old Man at the Bridge è stata pubblicata per la prima volta nell’anno1938 ed è considerata una delle più brevi prose scritte da Hemingway nella sua carriera letteraria. Il racconto è basato sulle sue esperienze dila guerra civile spagnola nell’aprile del 1938. Questo pezzo è stato selezionato per essere stampato come articolo di giornale, ma Hemingway ha deciso di pubblicarlo come una storia in una rivista politica di breve durata, chiamata theKen Magazine.

The Old Man at theBridge Setting and Plot

Enoughhas già stato detto e discusso circa i post-effetti della guerra sulla civiltà umana e l’ambiente, ma in qualche modo tutto theliterature mai scritto, mai tranquilla rendere giustizia alle atrocitesthat effettivamente accaduto. Siamo una generazione che è tutti consapevoli di thebloodshed e carneficina che le guerre hanno portato a, ma chi deve discutere le discrepanze mentali che ha dato alla luce tra i suoi numerousvictims? La letteratura è piena di tali casi di alienazione e problemi esistenziali di cui le guerre erano responsabili, e la storia del Vecchio uomo al ponte è una di queste.

The Old Man at theBridge Sintesi di Ernest Hemingway

La storia è avvincente fin dall’inizio, come i lettori areintroduced al personaggio di un vecchio uomo seduto lungo un sentiero con i suoi vestiti coperti di polvere. Ci sono persone di tutte le etàcuffando intorno a lui con carri e camion. Uomini, donne e bambini,tutti sembravano muoversi attraverso il ponte e alcuni soldati stavano aiutando la gente a spingere i loro carri sulle rive del fiume. Il vecchio soldato, troppo stanco per muoversi, si siede silenziosamente su un lato del carico a guardare i passanti. Qui, il nostro narratore fa una voce ecerca di valutare i progressi delle forze nemiche. Nel momento in cui ha completato il suo pattugliamento, la maggior parte dei cittadini sono stati evacuati da quella zona, tranne quel vecchio che non si è mosso affatto. Hewks oltre il ponte e prende una conversazione con il vecchio.Mentre parlano, il soldato viene a sapere che il vecchio era da thecity di San Carlos dove apparentemente era impegnato nella cura di ofcertain animali.Dopo ulteriori interrogatori, il vecchio lo menzionac’era un gatto, un paio di capre e alcuni piccioni sotto la sua curae che era preoccupato di come avrebbero fatto con l’invasionevicino. Il narratore coinvolge gradualmente il vecchio in un personaleconversazione e gli chiede della sua famiglia. A questo il vecchiorapplica che non ha famiglia e dipende solo dagli animali percompagnia. Quindi procede a condividere i suoi pensieri sulla lorosicurezza. Secondo lui, il gatto può prendersi cura di se stesso e lo saràproprio ma gli altri possono mettersi nei guai.

Poi il narratore continua a interrogarlo sulle sue opinioni politiche, ache il vecchio dice di non avere opinioni sulla politica. Dopo una piccola pausa,aggiunge di aver già settantasei anni e di aver percorso dodici lunghi chilometri, come per insinuare che la vecchiaia e il dolore possono curare un uomo di tutte le sue opinioni mondane.Il narratore dice al vecchio che il ponte non è un buon posto per riposare e lo esorta ad attraversare il ponte con gli altri dove potrebbe stare al sicuro dalla guerra, ma il vecchio stanco risponde che non può muoversi più. Il soldato suggerisce che potrebbe andare fino a Barcellona su unodei camion e il vecchio ringrazia per questo suggerimento, ma è stillpensive e incerto su di esso perché non conosce nessuno a Barcellona.

Anche se il soldato continua a sollecitare il vecchio a mettersi in salvo,l’uomo sfortunato poteva solo pensare ai suoi poveri animali e chiede senza esitazione al narratore se pensa che i suoi animali sopravviveranno alla guerra. Con la determinazione di aiutarlo in qualche modo, il soldato gli chiede se ha lasciato la gabbia per uccelli aperta prima di venire via ache il vecchio afferma di aver effettivamente lasciato la gabbia per uccelli aperta,in modo che gli uccelli possano almeno volare via per la sicurezza. Proprio come gli uccelli, anche agli sfollati era stato dato uno spazio per fuggire, ma le creature impotenti come il vecchio e la capra erano lasciate alle possibilità di fuggire.

Quandoconfrontato con un tale dilemma, dove il pericolo è imminente e la scappataè difficile, il vecchio disse, pensando ai suoi animali, ” Èmeglio non pensare agli altri.”Ancora preoccupato per il vecchio, il soldato gentile gli chiese di stare in piedi e camminare, ma poteva stare in piedisolo momentaneamente prima di cadere di nuovo. Dopo questo fallitotentato, il vecchio poteva solo riuscire a pronunciare di nuovo, come una supplica,che si stava semplicemente prendendo cura degli animali. A questo punto il narratorgave e ha deciso che non c’era nulla che potesse fare per aiutarlo in questo momento. Poi, osserva che i fascisti tedeschi erano diretti verso il fiume Ebro, che non può essere attraversato perché era una domenica più orientale. I fascisti avevano pochissime possibilità di volare loroaeropiani da attraversare mentre il cielo era coperto da nuvole pesanti. E ‘ struckhim che il tempo e il gatto di essere in grado di prendersi cura di se stessosono stati l’unica fortuna che il vecchio avrebbe potuto avere quel fatidico giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.