Il generale George S. Patton schiaffeggia un altro soldato

Un carro armato Sherman di
Un carro armato Sherman di ” A ” Squadron, 50th Royal Tank Regiment, stagliato dal sole al tramonto, 1 agosto 1943.
L'Unità per Messina 10 luglio - 17 agosto 1943: Cannonieri del 66 Reggimento Medio Regio Artiglieria in azione sulle pendici dell'Etna all'alba dell ' 11 agosto 1943.
L’Unità per Messina 10 luglio – 17 agosto 1943: Cannonieri del 66 Reggimento Medio Regio Artiglieria in azione sulle pendici dell’Etna all’alba dell ‘ 11 agosto 1943.

La campagna di Sicilia doveva dimostrare molto chiaramente ciò che poteva essere raggiunto da un generale con determinazione. George S. Patton aveva mosso le sue forze con grande velocità per prendere Palermo nel nord. Ora stava gareggiando con Montgomery in una corsa per spingere i tedeschi alla punta orientale dell’isola a Messina. Eppure, per tutti i suoi successi Patton è stato è stato a soffrire in conseguenza di due relativamente piccoli incidenti.

Il 3 agosto Patton era stato coinvolto in un incidente in un ospedale da campo. La diagnosi iniziale del soldato Charles A. Kuhl era che soffriva di” ansia da psiconeurosi “e quando Kuhl fu affrontato da Patton mentre visitava i reparti disse”Immagino di non poterlo sopportare”. Patton si infuriò e lo schiaffeggiò intorno alla testa con i guanti piegati, chiamandolo un ‘codardo’ e fisicamente lo gettò fuori dalla tenda. Ha chiesto che i medici mandino il soldato, che ha definito un “bastardo senza fegato”, al fronte. Una successiva visita medica ha rilevato che Kuhl soffriva di “malaria, diarrea cronica e febbre di 102,2 gradi”.

C’è stato poi un secondo incidente il 10 agosto, molto simile al primo. Ciò ha coinvolto il soldato Paul G. Bennett che era “disidratato e febbricitante “ma che era stato evacuato dal suo posto di artiglieria contro la sua volontà perché era”confuso, debole e svogliato”. Questa era la versione degli eventi di Patton:

Durante l’attacco a Troina, ho guidato fino al quartier generale del generale Bradley, che stava conducendo l’attacco, accompagnato dal generale Lucas. Poco prima di arrivarci ho visto un ospedale da campo in una valle e mi sono fermato a ispezionarlo. C’erano circa trecentocinquanta uomini gravemente feriti nell’ospedale, tutti molto eroici sotto le loro sofferenze, e tutti interessati al successo dell’operazione.

Proprio mentre stavo lasciando l’ospedale, vidi un soldato seduto su una scatola vicino alla stazione di medicazione. Mi fermai e gli dissi: ‘Che problema hai, ragazzo?- Disse, – Niente; non posso proprio sopportarlo. Ho chiesto cosa intendesse. Ha detto, ‘ Non riesco a sopportare di essere sparato a.’Ho detto,’ Vuoi dire che si sta malingering qui?”Scoppiò in lacrime e vidi subito che era un caso isterico.

Gli ho quindi dato uno schiaffo in faccia con il mio guanto e gli ho detto di alzarsi, unirsi alla sua unità e fare un uomo di se stesso, cosa che ha fatto. In realtà, al momento era assente senza permesso.

Sono convinto che la mia azione in questo caso fosse del tutto corretta, e che, se altri ufficiali avessero avuto il coraggio di fare altrettanto, l’uso vergognoso della “fatica della battaglia” come scusa per la vigliaccheria sarebbe stato infinitamente ridotto.

Gen. George Patton con il signal corps, 11 luglio 1943, Sicilia. (General George Patton Museum)
Lt. Gen. George Patton con il signal corps, 11 luglio 1943, Sicilia. (Museo Generale George Patton)

Tuttavia gli incidenti erano stati visti da un certo numero di testimoni tra cui alcuni giornalisti. Anche se gli sforzi sono stati fatti per mantenere gli incidenti tranquilla alla fine divenne evidente che era necessario per qualcosa da vedere per fare.

Entro il 17 agosto, proprio mentre la campagna stava finendo con tanto successo, Eisenhower dovette intraprendere qualche azione formale. Patton era irremovibile:

Dopo pranzo il generale Blesse, capo chirurgo A. F. H. Q., mi ha portato una lettera molto brutta da Ike con riferimento ai due soldati che ho imprecato per quella che consideravo codardia. Evidentemente ho agito precipitosamente e sulla conoscenza insufficiente.

Il mio motivo era corretto perché non si può permettere l’esistenza di skulking. È proprio come qualsiasi malattia trasmissibile. Ammetto liberamente che il mio metodo era sbagliato e farò quello che posso. Mi dispiace per l’incidente come odio fare Ike pazzo quando è il mio sincero desiderio di compiacerlo.

Il generale Lucas arrivò alle 18.00 per spiegare ulteriormente l’atteggiamento di Ike. Mi sento molto basso.

È andato a chiesa in Cappella reale a 10.00. Alle 11.00 ho avuto in tutti i medici e infermieri e arruolato uomini che hanno assistito gli affari con gli skulkers. Ho detto loro del mio amico nell’ultima guerra che si è sottratto, è stato lasciato andare avanti e alla fine si è ucciso. Dissi loro che avevo preso l’azione che dovevo correggere una tragedia così futura.

Patton in seguito si scusò sia con Kuhl che con Bennett e si scusò pubblicamente con i soldati sotto il suo comando. Tuttavia il danno era stato fatto e doveva essere messo da parte come la campagna in Italia ha iniziato. Alla fine, anche se l’intero corpo stampa riunito in Sicilia sapeva degli incidenti in quel momento, la storia è scoppiata negli Stati Uniti a novembre. Gli incidenti continua ad attirare qualche polemica.

Per un esame approfondito dell’episodio vedi Rick Atkinson: Il giorno della battaglia: La guerra in Sicilia e in Italia 1943-44 .

Il soldato Stanley Davis del 5th Seaforth Highlanders cavalca un mulo con una svastica sul collo dell'animale, il 16 agosto 1943. Gli animali erano ora impiegati dalla 51a Divisione Highland nel terreno collinare vicino al Monte Etna.
Il soldato Stanley Davis del 5th Seaforth Highlanders cavalca un mulo con una svastica sul collo dell’animale, il 16 agosto 1943. Gli animali erano ora impiegati dalla 51a Divisione Highland nel terreno collinare vicino al Monte Etna.

Gli uomini della Divisione Highland usano muli catturati dai tedeschi per trasportare attrezzature sulle pendici dell'Etna. Il terreno accidentato della maggior parte dell'isola limitava i veicoli al sistema stradale inadeguato. Gli animali da soma hanno quindi svolto un ruolo vitale nel trasporto.
Gli uomini della Divisione Highland usano muli catturati dai tedeschi per trasportare attrezzature sulle pendici dell’Etna. Il terreno accidentato della maggior parte dell’isola limitava i veicoli al sistema stradale inadeguato. Gli animali da soma hanno quindi svolto un ruolo vitale nel trasporto.
Un'enorme discarica di miniere di cassieri tedeschi catturate dagli americani nei pressi di Roccopalunba durante il loro viaggio su Palermo.
Un’enorme discarica di miniere di cassieri tedeschi catturate dagli americani nei pressi di Roccopalunba durante il loro viaggio su Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.